Powered by Blogger.
RSS

Crotone, giovane muore dopo parto cesareo: dieci indagati tra medici e infermieri

Dieci persone, tra medici e infermieri dell'ospedale di Crotone, sono indagati nell'inchiesta sulla morte di Jessica Rita Spina, la ragazza di 19 anni morta ieri mattina dopo un parto cesareo. La Procura di Crotone ha deciso di sottoporre a indagine tutti coloro che hanno avuto in cura la ragazza dal momento del suo ricovero e fino alla morte. L'ipotesi di reato è di omicidio colposo.

Gli agenti della squadra mobile di Crotone stanno effettuando l'acquisizione di nuovi documenti nell'ospedale di Crotone dove la giovane era stata ricoverata. L'attività investigativa è diretta dal sostituto procuratore Enrico Colagreco e viene seguita personalmente dal Procuratore della Repubblica, Raffaele Mazzotta.
La Procura aveva già disposto l'acquisizione della cartella clinica e gli agenti della squadra mobile hanno sentito tutti i medici che hanno avuto in cura la ragazza morta. Per consentire la nuova acquisizione dei documenti e la notifica dell'avviso di garanzia ai medici ed infermieri indagati la Procura ha deciso di rinviare a mercoledì mattina lo svolgimento dell'autopsia.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

1 commenti:

N.G.D. ha detto...

E' diventato una schifo.
In ospedale ormai non si va più tranquilli con l'idea di andare a guarire o in questo caso di andare a partorire.
Ma insomma siamo nel 2012 e ancora si muore di parto cesario,ma diciamo vero??
I medici devono fare bene il proprio lavoro perchè non stanno giocando stanno operando una persona umana, no che si mettono a parlare per conto loro quando operano.
Un sentito cordoglianze alla famiglia,che possono adesso andare avanti anche se so che non è facile.
Concludo dicendo che al posto di andare avanti negli anni e quindi migliorare,stiamo andando indietro,a regredire.
Ciao